Amedeo
SYMBIOSYS OF
PURPOSE & STYLE
Follow us

PAOLA SISTI SINDACO / ELEZIONI COMUNALI 3 – 4 OTTOBRE 2021

Search

URBANISTICA E EDILIZIA

I LUOGHI DOVE VIVIAMO

In questi anni, lo abbiamo osservato tutti, Santo Stefano è cresciuta molto. Molti nuovi concittadini si sono aggiunti ai santostefanesi, facendoci raggiungere la soglia dei 10.000 residenti, il quinto comune della nostra Provincia dal punto di vista demografico.

I prossimi anni dovranno vedere come impegno principale, prima ancora di aggiungere nuovi ambiti di urbanizzazione, la crescita della qualità dei nostri spazi di vita e di relazione.

Sarà necessario lavorare per completare e qualificare il tessuto insediativo e continuare a migliorare le nostre strade e le nostre piazze, le aree verdi, i servizi messi a disposizione di chi vive nel nostro territorio.

La rigenerazione urbana, per la quale il nostro comune ha ottenuto un significativo finanziamento dalla Regione Liguria per le attività di progettazione, potrà essere uno degli strumenti da utilizzare, insieme agli incentivi statali che in questi anni sostengono il recupero dell’edilizia esistente.

Un particolare sforzo dovrà essere impiegato per portare a completamento i cantieri che – a causa della crisi edilizia degli scorsi anni – sono rimasti interrotti, determinando situazioni di degrado e disagio per la comunità. Alleggerimenti dell’incidenza degli oneri di urbanizzazione saranno individuati al fine di incentivare il superamento di tali condizioni.

Servirà inoltre proseguire il lavoro di revisione urbanistica delle aree strategiche del nostro territorio, avviato in questi anni dall’Amministrazione a partire dagli ambiti portuali e produttivi, fino all’area Vaccari e agli ambiti legati alle infrastrutture di area vasta.

Anche sui siti cimiteriali, l’impegno dell’Amministrazione Comunale, in questi 5 anni, è stato costante e importante e continuerà a essere tale per rendere questi luoghi non solo sicuri ed efficienti, ma sempre più accoglienti, anche attraverso l’implementazione di servizi accessori a disposizione dei cittadini.

Per quanto riguarda i parchi e le aree verdi – dopo aver riqualificato in questi anni i parchi di Piazza A. Moro, di Via Vaggia e di Via Berlinguer, con la realizzazione dell’area di sgambamento, e  dopo aver completato le procedure che consentiranno la ristrutturazione generale per il 2022 del Parco 2 Giugno, con inserimento di nuovi servizi – la prossima Amministrazione, con l’acquisizione delle aree a nord-est del parco “Don Casale” , potrà prevedere la realizzazione di spazi per la creazione di orti biologici sociali, occasione per dare protagonismo alla comunità nella composizione di spazi condivisi.

Anche la creazione del Parco dei Castellari dovrà risultare uno degli impegni dei prossimi anni, dotando la città di un importante polmone verde posto a cerniera tra parti diverse del capoluogo e in connessione con il plesso della scuola media e con la pista ciclo-pedonale del Canale Lunense.

Inoltre verranno individuate aree minori, all’interno dei singoli quartieri, da riqualificare e trasformare in luoghi di socialità e aggregazione.