Amedeo
SYMBIOSYS OF
PURPOSE & STYLE
Follow us

PAOLA SISTI SINDACO / ELEZIONI COMUNALI 3 – 4 OTTOBRE 2021

Search

SCUOLA

SANTO STEFANO DOMANI

Senza alcun dubbio, il tema della scuola sarà uno fra i più centrali e importanti dei prossimi cinque anni. La realizzazione di un nuovo polo scolastico, di dimensioni riguardevoli e con un progetto all’avanguardia, costituirà il fulcro dell’azione amministrativa in questo ambito.

L’opportunità del nuovo plesso, con l’intervento previsto in espansione sull’attuale scuola di Madonnetta, sarà innanzitutto una concreta risposta all’aumento delle richieste di iscrizione registrato in questi anni. Un’occasione per armonizzazione da un lato un piano urbanistico che ha previsto, circa quindici anni fa, l’aumento della popolazione locale fino a 10.000 residenti e dall’altro la disponibilità di servizi adeguati alle nuove necessità.

Il ruolo del nuovo polo sarà anche quello di riportare le scuole esistenti a una situazione di normalità. Il mantenimento dei presidi esistenti costituisce un’opportunità non solo per i giovani studenti, ma anche per gli interi quartieri interessati. Il ridimensionamento alle capienze originali potrà restituire spazi ad attività laboratoriali o extra curriculari, potenziando quindi la qualità dell’offerta formativa e mantenendo il livello delle nostre scuole all’avanguardia, come da sempre riconosciuto anche in ambiti extra territoriali.

Inoltre, sarà possibile valutare quali servizi, oggi necessariamente esternalizzati, potranno ritrovare collocazione all’interno dei plessi.

Sarà necessario, sempre nell’ottica di adeguare l’offerta alla domanda, potenziare le scuole materne, sia perseguendo occasioni di ampliamento, sia salvaguardando realtà paritarie presenti oggi sul territorio comunale, anche subentrando come istituzione pubblica laddove le stesse vengano a trovarsi in difficoltà, cercando di strutturare gli interventi emergenziali messi in atti nell’ultimo anno dall’amministrazione uscente.

Le dimensioni in crescita della comunità santostefanese e l’opportunità di poter usufruire di nuovi spazi destinati ai percorsi scolastici, dovranno costituire le basi per un progetto finalizzato all’insediamento sul territorio comunale di un istituto superiore, anche sotto forma di sede distaccata. Ciò costituirebbe, oltre a una vera opportunità per i giovani e le famiglie, anche un’occasione di crescita e sviluppo trasversale per l’intero comune e le sue attività.

Nelson Mandela diceva: “L’istruzione è il grande motore dello sviluppo personale. È attraverso l’istruzione che la figlia di un contadino può diventare medico, che il figlio di un minatore può diventare dirigente della miniera, che il figlio di un bracciante può diventare presidente di una grande nazione!”

La scuola e l’istruzione sono temi prioritari per ogni amministrazione. Scuola non è soltanto edilizia, scuola è anche attività curriculari ed extracurriculari, progetti, accoglienza, integrazione, civismo. È nella scuola e con la scuola che cresciamo i cittadini di domani.  L’ impegno sulla scuola di questi anni trascorsi è stato quasi totalizzante. Se da un lato infatti, abbiamo investito importanti risorse del nostro bilancio per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico, dall’altro abbiamo sostenuto ogni iniziativa per garantire pluralità formativa, eccellenza e parità di accesso e di opportunità. Nei prossimi anni continueremo i nostri progetti per potenziare e ampliare il tempo scuola, a partire dall’accoglienza dei bambini prima dell’orario scolastico a sostegno dei genitori lavoratori, all’integrazione del tempo pomeridiano per i pomeriggi che rimangono scoperti dal tempo scuola ordinario con attività dedicate. Continueremo inoltre il nostro progetto Forze in Campus, per garantire a tutte le famiglie un’ampia scelta dei centri estivi, nella consapevolezza che anche il tempo estivo, se pur di svago e gioco, deve essere un tempo educativo.